La previsione dei rischi da parte del direttore d’azienda comprende molti fattori ma quello più evidente e macroscopico è l’ ispezione del luogo di lavoro. Il Testo sulla prevenzione dei rischi è molto rigoroso su questo particolare dettaglio della azienda perché la formazione del territorio può influenzare il trasporto o  anche addirittura la produzione dei prodotti generando quindi molti più rischi rispetto a quello che può essere un altro posto più in sicurezza.

Viene quindi definito posto di lavoro:

  • Posti in cui vengono eseguite attività inerenti ad una azienda;
  • Luoghi di incontro (per esempio evacuazione per qualsivoglia emergenza);

E devono essere conformi a varie regole per poi passare alla valutazione dei rischi, tra i quali:

  • devono essere conformi a dei requisiti particolari dell’ allegato N°4;
  • devono essere accessibili ai disabili;
  • in caso di inaccessibilità ai disabili proporre accessi e/o servizi alternativi ai suddetti;

La normativa parla in particolare di luoghi in generale pericolosi, locali interrati, ambienti inquinati e anche delle sanzioni per la non osservanza delle regole rilevanti alla normativa.

Di seguito spiegherò brevemente le precauzioni per ogni luogo che comporta rischi alla persona:

Posti pericolosi

L’ordinamento ordina di dare un allarme a potenziali persone che vogliono entrare in un luogo pericoloso per esempio con dei segnali di allarme e impedendo anche fisicamente l’ accesso tramite parapetti barricate o anche semplicemente una chiave dedicata all’ accesso del locale ristretto.

Luoghi sotterranei o interrati

Viene assolutamente vietato dalla normativa dedicare una area sotterranea più o meno grande al lavoro. Ci sono delle eccezioni ma vengono ammesse solo quando il locale è situato sotto terra per un particolare motivo tecnico, ma il datore deve fornire al locale particolare attenzione all’ igiene e all’ areazione dell’ ambiente.

Luoghi soggetti all’ inquinamento

Ai lavoratori non deve essere assolutamente permesso l’ accesso a locali inquinati da qualsivoglia sostanza areiforme come:

  • Pozzi neri;
  • Tunnel;
  • Tubi;
  • Ambienti occlusi;