Lo scorso 18 aprile è stato presentato nell’Istituto nazionale del lavoro (Inl) il Rapporto annuale dell’anno 2018 dell’attività di vigilanza in materia di lavoro e di legislazione sociale, redatto attraverso i dati raccolti dall’Ispettorato, dall’Inps e dall’Inail.

Lo scorso anno sono state ispezionate ben 144.163 aziende sul territorio nazionale delle quali circa il 70% irregolari. I lavoratori in nero invece sono stati 42.306.

Altro dato emerso è stato che il 3,8% dei lavoratori ha subito un incidente sul lavoro, 641.000 lavoratori. Questi incidenti si sono verificati per il 84,6% durante l’attività lavorativa, mentre il restante 15,4% in itinere (tragitto casa-lavoro).

Rispetto all’anno 2017 il numero di denunce di infortuni ha avuto un aumento del +0,9% e un consistente incremento di decessi del 10,1%, per un totale annuo di 1.133 di morti sul lavoro.

Vi è stato anche l’aumento di malattie professionali del quale il 70% circa del totale è imputato all’esposizione dell’amianto.